halasana, l’aratro della mente.

Per piantare i semi della comprensione, si deve arare il terreno della mente. Le idee che hanno messo radici profonde, come le erbe selvatiche, sono difficili da estirpare. I semi della comprensione possono crescere solo in terreni fertili, ricettivi, ben concimati. Allo stesso tempo, occorre separare i pensieri sani e positivi dai timori e dalla presunzione, erbacce che soffocherebbero la nuova vegetazione. Come la terra va arata ogni anno perchè resti cedevole, cosí il terreno della mente va arato più e più volte per mantenerlo aperto e pronto al cambiamento.

Questo righe le scrivo dalla mia prima casetta sull’albero. Un posto che mi ha aperto il cuore, che mi ha permesso di conoscere persone meravigliose attraverso la pratica. E che ora si prepara a sollevare le radici dal terreno per spostarsi un po’ più in là, consapevole di lasciare tanti semini nuovi, pronti a germogliare.

Namaste,

Mir.

FB_IMG_1433144187909